Itinerari Colli Berici

Itinerari Colli Berici

1° Percorso:

VILLE, CHIESE E PALAZZI NELLA LONIGO DEI PISANI
A cura del gruppo accompagnatori zona sud/ovest (Lonigo)
Responsabile: Simona Tozzo Animatrice Turistica dei Colli Berici

Descrizione del percorso:
Partenza da Bagnolo e visita a Villa Pisani, prima opera commissionata ad Andrea Palladio dalla famiglia veneziana Pisani nel 1541 e costruita tra il 1544 e il 1545. Questa villa diventò il centro direzionale di un’efficiente azienda agricola, tanto che nel 1557 i Pisani diedero l’incarico di costruire un palazzo nel centro leoniceno. Spostamento in auto verso il centro leoniceno e visita all’interno di Palazzo Pisani ora Municipio, monumentale porta della città, a seguire la villa sul colle: la scamozziana Rocca Pisana, che riprende il tema della Rotonda palladiana. Conclusione del percorso a Madonna di Lonigo, dove è visitabile il Santuario, sorto nel 1486 per il verificarsi di un miracolo. E’ uno dei luoghi sacri più importanti del vicentino, costruito da Lorenzo Bologna a dal Lamberti di Montagnana (portale in pietra di Nanto). Visita al museo degli ex-voto, che accoglie una delle più interessanti raccolte di dipinti votivi del Triveneto per quantità, qualità e antichità dei pezzi.

 

2° Percorso:

AD ORGIANO SULLE ORME DEI PROMESSI SPOSI
A cura del gruppo accompagnatori zona centro/sud (Orgiano)
Responsabile: Ilaria Marobin Animatrice Turistica dei Colli Berici

Descrizione del percorso:
Partenza dal centro di Orgiano, piccolo paese collocato sulle propaggini dei Berici e ricco di interessanti itinerari naturalistici e storici alla scoperta dei luoghi e dei fatti che ispirarono le vicende del celebre romanzo manzoniano. Domina la piazza centrale Palazzo dei Vicari (1952), attuale sede municipale ed in passato sede di vicariato, la cui storia è raccontata attraverso iscrizioni, lapidi e gli stemmi dei suoi illustri cittadini. Proseguimento per la Chiesa parrocchiale, e visita al suo interno. Dalla chiesa si sale verso il cimitero percorrendo sulla sinistra un sentiero panoramico che permette, passando alla base dello Scarnato Romalise, e di giungere alla Società Operaia (1884). Proseguimento lungo la via principale dove si trova l’Oratorio di S. Rocco (sec. XV) e alcune palazzine storiche, con stemmi e portali in pietra, che accompagnano il visitatore al punto di partenza. Visita al complesso di Villa Fracanzan – Piovene (1710), considerata una delle più belle ville del veneto, per le caratteristiche barchesse del Muttoni e per lo straordinario parco antistante. Si termina il percorso presso la Casa di Paolo Orgiano, protagonista delle note vicende giudiziarie che coinvolse l’intera comunità nel ‘600.

 

3° Percorso:

PERCORSO STORICO NATURALISTICO A LUMIGNANO
A cura del gruppo accompagnatori zona nord (Longare)
Responsabile: Angelo Pettenuzzo Animatore Turistico dei Colli Berici

Descrizione del percorso:
Partenza da Piazza Mazzaretto a Lumignano, da qui proseguimento per il sentiero n. 3, che porta all’Eremo di San Cassiano. Prima di iniziare la salita, sosta al covolo del Prussian, tipico esempio di casa rupestre, poi al covolo di Copacan e alla sua sorgente. Salita verso l’Eremo e visita interna, a questo luogo di preghiera, le cui origini risalgono al X-XI secolo. Terminata la visita ci si porta verso il Brojon, da qui in poco tempo si arriva alla grotta omonima, abitata dall’Uomo di Neanderthal e oggi campagna di scavi. Proseguimento fino ai covoloni del Brojon, da cui si gode un bellissimo panorama. Da qui attraverso il sentiero n. 4 della Val Cumana, si raggiunge la strada delle Vescovane fino ad arrivare alla Croce di Lumignano. Dopo una breve sosta, si inizia la discesa fino al luogo di partenza. Arrivati a Lumignano, visita interna all’Antica parrocchiale di San Maiolo e all’Oratorio di Santa Maria in Valle.

 

4° Percorso:

COSTOZZA, LE VILLE E NON SOLO
A cura del gruppo accompagnatori zona nord (Longare)
Responsabile: Angelo Pettenuzzo Animatore Turistico dei Colli Berici

Descrizione del percorso:
Visita al centro di Costozza, famosa per le sue cave di pietra e per i venti dotti, agli esterni di villa Trento – Carli, villa seicentesca dell’architetto Pizzocaro e al grande parco Villa Da Schio, composto da ampie terrazze collegate tra esse da gradinate e da statue del Marinali. Poi proseguimento per la strada dei tajapietra fino alle grotte e case rupestri, così chiamate perché costruite sulla pietra. Il percorso prosegue con visita alla vecchia chiesa di San Mauro del Muttoni e alla chiesa di San Antonio Abate, del XIII secolo. Poi breve sosta-ristoro presso Cantina Mattiello, con possibilità di acquistare vini locali. Quindi ritorno per Via Volto con fermata alla fontana.

 

5° Percorso:

VILLE PALLADIANE E NON TRA NOVENTA, AGUGLIARO E POJANA
A cura del gruppo accompagnatori zona sud/est (Noventa)
Responsabile: Ilaria Marobin Animatrice Turistica dei Colli Berici

Descrizione percorso:
Partenza da Agugliaro, piccolo paese del Basso Vicentino, conosciuto per la presenza della palladiana Villa Saraceno e di molti altri edifici e ville storiche. Qui è visitabile l’esterno di Villa Saraceno, una delle prime opere commissionate al Palladio da Biagio Saraceno e ora sede di una fondazione inglese. Proseguimento con visita agli esterni di Villa Saraceno delle Trombe, di cui è interessante osservare il cornicione, intervallato da metope e triglifi. Sosta al complesso delle barchesse Trolio e all’oratorio di San Bortolo. Nel proseguire verso Noventa Vicentina, breve sosta lungo il canale Liona, per ammirare l’austerità della veneziana Villa gotica Dal Verme, raro esempio gotico veneziano in terraferma. A Noventa visita all’interno di Villa Barbarigo, ora sede comunale, affrescata dal Vassillachi e dal Foler e all’interno del duomo dove è conservata una Pala del Tiepolo. Proseguimento verso Pojana Maggiore e visita all’interno di Villa Pojana del Palladio, di cui è interessante la facciata, dominata dal motivo di una serliana con cinque oculi.

 

6° Percorso:

LE GROTTE E I MULINI DI MOSSANO
A cura del gruppo accompagnatori zona centrale (Mossano)
Responsabile: Giorgio Vaccherelli Animatore Turistico dei Colli Berici

Descrizione del percorso:
Partenza dal piazzale antistante la Chiesa di Mossano. Interessante e piacevole passeggiata, non molto impegnativa, alla scoperta delle testimonianze umane lasciate sui Berici nel corso dei vari periodi storici. Il percorso comincia con la visita della valle dei mulini e dei loro annessi rustici. Qui breve sosta e ristoro presso l’Azienda Agricola Pegoraro. Si continua poi il percorso sul sentiero che conduce verso la famosa grotta di San Bernardino. Lungo il cammino il visitatore potrà apprezzare il panorama dei Colli e della vegetazione e visitare due particolari cavità naturali. Visita interna alla Grotta di San Bernardino, così chiamata per aver ospitato San Bernardino di Siena. Qui si trovano le più antiche testimonianze preistoriche vicentine e un affresco di una Madonna con Bambino, che testimonia l’uso anche religioso di questa grotta. In breve, si ritorna al punto di partenza, con visita all’interno della chiesa di Mossano.

 

7° Percorso:

LA PIETRA, LA PIEVE E GLI ULIVI
A cura del gruppo accompagnatori zona centrale (Nanto)
Responsabile: Cinzia Albertoni Animatrice Turistica dei Colli Berici

Descrizione percorso:
Passeggiata storico-artistica per scoprire angoli poco conosciuti dei Berici. Il percorso comincia con la visita ai vecchi altari datati 1450-1550 in Pietra di Nanto custoditi nella nuova chiesa parrocchiale. L’edificio è molto importante poiché racchiude opere di ben due chiese pre-esistenti in pietra di Nanto. La passeggiata prosegue poi verso l’uliveto sperimentale, realizzato dalla Pro Loco Nanto e continua verso la fontana comunale. Da qui è facilmente raggiungibile l’Azienda Agricola Nani, dove è possibile assaggiare e acquistare vini locali. Proseguimento per la strada delle priare e visita alla bocca di cava e all’esterno della villa del XVI secolo Muraro-Barbaran Grassi. Ritorno al luogo di partenza.

2015-07-09T00:39:13+00:00

Contact Info

Viale Della Pace 87

Phone: 0444 300 708