Concerto “Silenzio e incanto” di Giuseppe Dal Bianco e “Acqua e Tradizione” con i Forabanda

/, Ultime news/Concerto “Silenzio e incanto” di Giuseppe Dal Bianco e “Acqua e Tradizione” con i Forabanda

Concerto “Silenzio e incanto” di Giuseppe Dal Bianco e “Acqua e Tradizione” con i Forabanda

Questa settimana la rassegna “Acqua, immagini e suoni” raddoppia: venerdì e domenica ci attendono due suggestivi appuntamenti con la magia della musica sotto le stelle,  presso le antiche fontane che caratterizzano in maniera peculiare l’identità e la storia del paese di Montecchio Maggiore.

La manifestazione (tutti eventi sono ad ingresso libero), realizzata da Unpli Vicenza in collaborazione con la società Acque del Chiampo, porterà venerdì 14 settembre alle ore 20.30 l’affascinante musica di Giuseppe Dal Bianco (flauti etnici, duduk armeno, didgeridoo). Il concerto, intitolato “Silenzio e incanto”, condurrà alla Fontana Alta di Montecchio, i ritmi lenti, le atmosfere rarefatte e l’eco primitiva delle melodie di Oriente e Occidente.

Giuseppe Dal Bianco è flautista e polistrumentista, docente di flauto traverso e direttore artistico della rassegna concertistica “Aprile Musicale” a Malo. Per diverse compagnie teatrali esegue dal vivo le musiche di scena e collabora con molti musicisti. Ha frequentato numerosi seminari di studio presso la Fondazione Cini di Venezia e possiede una collezione di circa 300 strumenti provenienti da ogni parte del mondo.

 

Domenica 16 settembre ore 16.30, sarà invece la volta di “Acqua e tradizione”, con la musica del terzetto “Fora Banda”.

I Fora Banda nascono nel 2016 ad opera di due giovani bandisti intraprendenti, componenti dei corpi bandistici di Gambellara, Montecchio e della Junior Band “Pietro Ceccato”, Alessio Cristoferi e Althea Giuriato. Al connubio tra clarinetto e fisarmonica s’è poi unita la tromba del giovanissimo fratello di Althea, Mattia.

Le note delle due formazioni risuoneranno in luoghi ricchi di piccole e grandi storie: venerdì la Fontana Alta (Via Salita della Fontana Alta), domenica pomeriggio la corte Piccin, accanto alla Fontana della Nova di Montecchio (sita in via Castelli Quattro Martiri, al civico 721);

La Fontana Alta è la fonte più antica che raccoglie le acque nascenti dal colle ed è contraddistinta da una suggestiva copertura in legno e muratura.

Il nome della fontana Nova deriva dalla presenza dei terreni definiti “nuovi”, poiché se ne iniziò la coltivazione e la destinazione ad area boschiva nel 1400, in un periodo di rinascita delle attività, dopo aver superato le nefaste conseguenze delle epidemie di peste nera

2018-09-14T08:57:57+00:00